menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Vomero Today

Ztl Vomero, AssoUtenti: "Le strade non interessate scoppiano di traffico"

L'associazione, attraverso il delegato provinciale Antonio Di Gennaro, interviene sulla questione della zona a traffico limitato all'interno del quartiere collinare

Ztl Via Luca Giordano

Continua a far discutere l'idea di una maxi-ztl all'interno del quartiere Vomero. Dopo le proteste dei commercianti, preoccupati per le sorti delle loro attività, interviene sulla questione anche AssoUtenti Napoli, attraverso il delegato provinciale Antonio Di Gennaro.

"Noi non siamo contrari, in via di principio e preventiva, - spiega Di Gennaro - a provvedimenti che tendano a favorire il riappropIarsi degli spazi urbani da parte dei pedoni e di tutti coloro che non utilizzano, nei loro spostamenti, mezzi inquinanti, rumorosi ed ingombranti".

"Dopo la pedonalizzazione di via Luca Giordano, però, via Cilea e via Altamura, nonché via Gino Doria, via Cesi e via Gemito, "scoppiano" letteralmente di traffico. Vorremmo perciò comprendere la ratio di taluni provvedimenti che, se da un lato liberano e recuperano alla vivibilità pezzi di strada e di città,  finiscono con lo spostare ed aumentare il traffico in modo esponenziale altrove, con conseguenze ben più negative".

"Forse - conclude Di Gennaro - andrebbero riconsiderati taluni provvedimenti, rendendo almeno fruibili ai mezzi pubblici le zone già pedonalizzate, come appunto via Luca Giordano, procedendo con gradualità, in attesa di parcheggi di interscambio tuttora inesistenti ed attuando un adeguato "rafforzamento" del trasporto pubblico a supporto della mobilità".

 

Potrebbe interessarti

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Giuseppe
    Giuseppe

    cara Marcella io auspico che via Luca Giordano venga riaperta tutta come ZTL così come nel primo tratto, in modo che durante il giorno passino i mezzi pubblici, quindi autobus e taxi, e nei rimanenti orari anche i mezzi privati solo così si potrà parzialmente snellire il traffio sulle altre strade, la pedonalizzazione nel vero senso del termine di via Luca Giordano è stata molto esagerata, parliamo dell'unica arteria larga che abbiamo al vomero, mentre va benissimo via Scarlatti pedonalizzata, inoltre occorerebbe accellerare i lavori del ponte di via Cilea che vanno avanti ormai da un anno.

  • Avatar anonimo di marcella
    marcella

    Abito a via l. Giordano e ho una bimba di 2 anni, la pedonalizzazione ci ha restituito vivibilità e aria più respirabile. Via Cilea, Altamura e Gemito sono SEMPRE state strade ad intenso traffico, con e senza la pedonale, nessuno può ricordare il contrario. Il Vostro ha fermate della Metro ovunque e 3 funicolari, gli autobus dovranno pur essere più frequenti ma cerchiamo tutti di fare un passo avanti e usiamo i mezzi pubblici. Ma che questi non disturbino la quiete tanto desiderata in cui oggi finalmente viviamo. Ps. I flussi pedonali sono elevatissimi, se i commercianti sono in difficoltà é solo per la crisi che contrae i consumi, la gente passeggia ma non spende perché non può permetterselo, non é colpa della pedonalizzazione.

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Stefano, la telefonata alla fidanzata dopo l'incidente: "Sto bene". Poi la fine

  • Cronaca

    Tutti i dettagli dell'arresto di Ciro Nappo

  • Cultura

    "Dalla testa ai piedi", i quadri di Mariano Bruno e Rosanna Avenia

  • Cronaca

    Omicidio a Calvizzano: ucciso un uomo in un bar

Torna su