VomeroToday

Voli a bassa quota, l'incontro al Vomero: parte la raccolta firme

La conferenza stampa presso la Sala Silvia Ruotolo della V Municipalità

Questa mattina, presso la sala Silvia Ruotolo della V Municipalità Vomero Arenella si è tenuta una conferenza stampa sul tema dei voli a bassa quota. A dare il benvenuto ai partecipanti il Presidente della Municipalità 5, Paolo de Luca, che ha sottolineato come la vicenda stia a cuore all'intero parlamentino vomerese: una vicenda trasversale, apartitica, che desta preoccupazione all'intero territorio.

A seguire l'intervento del consigliere Gianluca Tagliaferro, vice Presidente della commissione Ambiente municipale, che da sempre ha seguito la vicenda da vicino: "Quest'oggi abbiamo deciso di aprire le porte della 'casa' di noi tutti, per una questione che ci vede impegnati da tempo. Abbiamo portato avanti un lavoro importante, grazie alla documentazione del comitato No Fly Zone di Napoli, prima all'interno di diverse sedute di commissioni consiliari, poi in un consiglio municipale monotematico che ha portato all'approvazione di un documento all'unanimità, a testimonianza di come la vicenda sia di interesse generale. Inoltre, quanto prodotto all'interno del documento, è stato inviato al Ministero dell'Ambiente sotto forma di osservazione, e da quest'ultimo recepite. Un bel lavoro nell'interesse di tutti i cittadini".

La presidente del comitato "No Fly Zone", Stefania Cappiello, ha tenuto a precisare che mai nessuno ha chiesto la chiusura dell'aeroporto, ma semplicemente un rispetto delle regole ed un decongestionamento del traffico aereo sulla rotta 6 (direttrice Ischia-Capodichino), sia per le conseguenze dell'impatto acustico che si hanno, sia per l'impatto ambientale, sia anche per una ragione prettamente di sicurezza. Tutto ciò anche alla luce della presa di posizione del MIBAC, preoccupato per le conseguenze che la Reggia di Capodimonte subisce quotidianamente. Il presidente della Consulta della Legalità della Municipalità 5, il dott. Aldo de Chiara, ha promesso di seguire attentamente la vicenda insieme alla consulta da lui presieduta, valutando, dopo gli opportuni approfondimenti, ogni tipo di azione a tutela del diritto alla salute dei cittadini.

Nelle mattinate di sabato 5 e 19 ottobre, inoltre, sarà allestito un gazebo informativo all'incrocio tra via Luca Giordano e via Alessandro Scarlatti, per una raccolta firme da allegare ad una petizione indirizzata al Ministero delle Infrastrutture, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri ed alla Presidenza della Repubblica.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

Torna su
NapoliToday è in caricamento