VomeroToday

Stadio Collana, Regione e Comune pensano ad un project financing

L'impianto polisportivo vomerese necessita di ingenti investimenti per la ristrutturazione, oltre che per la manutenzione ordinaria e straordinaria

Stadio Collana

La Commissione Sport del Comune di Napoli, presieduta da Gennaro Esposito, si è riunita ieri per discutere della situazione delle strutture del Collana e del Palabarbuto.

I due impianti, ha spiegato il dirigente del servizio competente, Giuseppe Arzillo, rivestono entrambi un ruolo strategico. Il Collana, in particolare, mette a disposizione dell’utenza un ventaglio quasi completo di discipline sportive e, per la sua posizione di facile raggiungibilità anche da altri quartieri, si presta ad essere un impianto al servizio della collettività.

I maggiori problemi, attualmente, sono legati alla necessità di riqualificazione dell’impianto vomerese, di proprietà regionale e affidato al Comune in comodato d’uso, per la quale è necessario un grosso investimento economico. Regione e Comune, ha spiegato Pietro Bruni dell’Assessorato allo Sport, ritengono percorribile la soluzione del project financing, per il quale è allo studio un progetto preliminare da mettere a gara.

Nel frattempo, sono state messi in campo piccoli interventi che hanno restituito agibilità alle tribune lato piazza Quattro Giornate, mentre la società sponsor della squadra di calcio femminile ha proposto la trasformazione a proprie spese del terreno di gioco in campo erboso.

La struttura, per Giuseppe La Marca, responsabile del Collana e della piscina Scandone, soffre per la carenza di manutenzione ordinaria e straordinaria. Per una migliore organizzazione del lavoro in relazione ai tempi e alle necessità delle attività sportive, inoltre, andrebbe valutata l’ipotesi di differenziare gli orari del personale destinato agli impianti sportivi, attualmente divisi in tre turni giornalieri, per consentire la possibilità di un impiego anche nei fine settimana, senza il ricorso al lavoro straordinario.

Per i rappresentanti delle associazioni e federazioni sportive presenti – Nando Pellegrino a nome delle associazioni di arti marziali e Raffaele Bevivino dell’Atletica Vomero – sarebbe preferibile percorrere la strada, peraltro già praticata, della compartecipazione alle spese di manutenzione, anche quelle più ingenti, per evitare che la soluzione del project financing possa disperdere il patrimonio di tradizioni ed esperienza di quanti da decenni operano nell’impianto vomerese.

L’impegno della Commissione, ha assicurato il presidente Esposito al termine dell’incontro, sarà quello di valutare tutte le ipotesi possibili (project financing, sponsor, azionariato popolare) per garantire la riqualificazione dell’impianto nel rispetto degli interessi dell’utenza e di quanti hanno lavorato negli anni per far diventare il Collana un punto di riferimento dello sport di qualità.

 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • a questa commissione erano assenti il presidente e l'assessore allo sport della 5^ Municipalità ma allora perchè se non funzionano le municipalità che ci costano 20 milioni di euro/anno non vengono eliminate ????

Notizie di oggi

  • Politica

    Presentazione cartellone San Carlo, duro attacco di De Luca a de Magistris

  • Cronaca

    Minaccia di darsi fuoco, la risposta Eav: "Tfr regolare, se chiede aiuto faremo il possibile"

  • Politica

    Salvini sulla scorta a Saviano: "Valuteremo se rischia ancora"

  • Cronaca

    Tragedia sfiorata a Torre Annunziata: crolla parapetto, salva coppia di coniugi

I più letti della settimana

  • Gordon Ramsay in vespa rosa a Napoli

  • De Laurentiis: "Il mio unico rimpianto è non aver tenuto Quagliarella"

  • L'Oroscopo dell'astrologo napoletano Franko Angelone: settimana dal 18 al 24 giugno

  • Un Posto al Sole, anticipazioni puntate dal 25 al 29 giugno 2018

  • Esplosione nei pressi di via Toledo: incendio e paura per gli abitanti

  • Fuorigrotta, ventunenne picchiato e accoltellato: è in gravi condizioni in ospedale

Torna su
NapoliToday è in caricamento