Vomero Today

V Municipalità, presentato il progetto per lo sversamento dell'olio esausto

Saranno due le postazioni fisse nella zona, in via Morghen e in via Giacinto Gigante, per raccogliere gli oli che se sversati nei lavandini, rischiano fortemente di inquinare

E' stato presentato questa mattina alle ore 11,00 presso la sala Silvia Ruotolo del consiglio della Municipalità 5 Arenella-Vomero, alla presenza del presidente di A.S.I.A, Raffaele del Giudice, del presidente della Municipalità 5 Mario Coppeto, dell'assessore all'ambiente Paolo de Luca e del presidente della commissione ambiente Antonio Iozzi, il progetto per sversare l'olio esausto domestico presso i contenitori installati dalla Municipalità 5.

L'iniziativa, in collaborazione con ASIA NAPOLI SPA e LEM SPA, prevede la realizzazione di postazioni fisse ed itineranti per lo sversamento dell'olio esausto in alcuni punti della Municipalità:

  1. postazioni fisse in Via R. Morghen 84 e Via G. Gigante 242
  2. postazione itinerante il primo sabato di ogni mese ore 10.00/13.00 in Piazza Medaglie d'Oro
  3. postazione itinerante il terzo sabato di ogni mese ore 10.00/13.00 in Piazza Quattro Giornate.

 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Crollo in via dei Mille, tre operai schiacciati da una lastra di marmo

    • Vomero

      Centauro 20enne investe anziano: è in prognosi riservata

    • San Ferdinando

      Presunti festini gay, arriva il sostituto del parroco sotto accusa

    • Cronaca

      Consegnava la droga del clan con la sorellina di 7 anni: arrestata 17enne

    I più letti della settimana

    • Stadio Collana, raccolta firme della V Municipalità per la riapertura

    • Il patron di Made in Sud Nando Mormone rileva il Teatro Cilea

    • Centauro 20enne investe anziano: è in prognosi riservata

    • Vomero, tutto pronto per l'iniziativa "Carnevale Sociale in Collina"

    • Vomero, nuovo punto di raccolta per i rifiuti ingombranti

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento