homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Vomero Today

CCVA: "Su questione Fnac intervengano Comune e Regione"

L'associazione Centro Commerciale Vomero Arenella, presieduta da Enzo Perrotta, chiede l'intervento delle istituzioni per risolvere la questione commercio nella zona collinare

"Sulla questione Fnac e sulla paventata chiusura del punto vendita di Via Luca Giordano al Vomero, la trattativa fra sindacati ed azienda non può prescindere da Regione Campania e Comune di Napoli". E' quanto chiede il Centro Commerciale Vomero Arenella, che chiama dunque in causa le principali istituzioni locali per risolvere l'emergenza commercio nella zona collinare.

"In maniera silente ma fattiva la nostra associazione sta cercando di sensibilizzare le istituzioni sulla grande difficoltà del nostro comparto, ma occorre che si intervenga subito prima che il processo di crisi divenga irreversibile, con un mix di provvedimenti che salvaguardi le aziende ed i livelli occupazionali", si legge in un comunicato diramato dall'associazione presieduta dall'attivissimo Enzo Perrotta.

"Oggi le imprese del commercio sono ostaggio dei proprietari immobiliari che in totale contro tendenza con la crisi negano le ricontrattazioni dei fitti e senza alcun scrupolo mettono per strada le imprese ed i loro dipendenti. Una legge sui fitti commerciali iniqua e vecchia e la cieca famelicità dei proprietari sta distruggendo un tessuto economico conlidatosi in 50 anni creando un danno irreversibile che porterà a crollare anche il valore degli stessi immobili nel tempo. E’ con i nostri investimenti di impresa che il quartiere Vomero si è trasformato nel più grande centro commerciale naturale d'Europa"!

"E’ assurdo che la voglia di rendite super di un proprietario, possa condurre ai licenziamenti. Fermo restando il rispetto costituzionale per la proprietà privata, un cittadino non può e non deve anteporre il suo interesse al diritto di tanti lavoratori. In questo caso il precedente del blocco dei fitti per le case, stante l’emergenza abitativa, potrebbe applicarsi il blocco per l’emergenza economica e occupazionale. Inoltre il rischio palese che queste grandi e piccole quadrature suscitino l’interesse dei riciclatori apparentemente legali è forte".

 

 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Notizie SSC Napoli

      CALCIOMERCATO - De Laurentiis: "Difficile riportare Cavani a Napoli"

    • Cronaca

      E' morta Martina: aveva subito un trapianto di cuore al Monaldi

    • Cronaca

      Bus a Napoli, è boom di abbonamenti falsi

    • Cronaca

      Addio alla mamma del boss Scotti: il figlio assente all'ultimo saluto

    I più letti della settimana

    • Terremoto Centro Italia: "Via Scarlatti bloccata per la troppa solidarietà"

    • Vomero, punto di raccolta di generi di prima necessità per zone sisma

    • Via Cilea, casa invasa da 2.500 sacchi di rifiuti: la scoperta

    • Vomero, aperto il punto di raccolta per zone sisma: cosa serve

    • Chiusura Funicolare Centrale, il punto sulla situazione in Commissione Mobilità

    • Trasporti Vomero, attiva fermata bus in via Fracanzano

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento