Vomero Today

Vomero, arrestato rapinatore seriale di donne: le minacciava con un cacciavite

I Carabinieri hanno eseguito un decreto di fermo emesso dalla Procura di Napoli a carico di Massimo Cimmino, fratello di Luigi, a capo dell'omonimo clan operante nel quartiere collinare

I Carabinieri del nucleo radiomobile del reparto operativo di Napoli hanno dato esecuzione a un decreto di fermo emesso dalla Procura di Napoli a carico di Massimo Cimmino, 45 anni, già noto alle forze dell'ordine e fratello di Luigi, il 55enne a capo dell’omonimo clan operante per il controllo degli affari illeciti nel quartiere Vomero.

L’uomo è ritenuto responsabile di cinque rapine e di una tentata rapina commesse nella zona collinare tra novembre 2016 e marzo 2017. In tutti i casi il 45enne ha bloccato le sue vittime e le ha minacciate con un cacciavite.

I militari dell’Arma sono partiti dalle descrizioni date dalle vittime e dalle indicazioni sul mezzo di trasporto usato dal malvivente. Poi, analizzando le immagini di videosorveglianza presenti nelle zone dei raid, sia privata che cittadina, hanno individuato Cimmino, riconosciuto da tutte le vittime in fase di individuazione fotografica.

Dopo le formalità, l’uomo è stato associato alla casa circondariale di Poggioreale.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Una colonna di fumo nero su Caivano: incendio nei pressi del Parco Verde

  • Miano

    Spari contro un 21enne a Miano: “Mi hanno rapinato”

  • Cronaca

    Sulle imprese funebri ancora nessuna certezza: burocrazia in tilt

  • Cronaca

    Guasto alle condotte idriche, paesi vesuviani senz'acqua

I più letti della settimana

  • Sorpresi a rubare pc alla scuola De Curtis: arrestati due 18enni

  • Via Pigna, sopralluogo della Commissione Ambiente all'area verde

Torna su
NapoliToday è in caricamento