Vomero Today

Porto abusivo di armi e falso ideologico: arrestati tre poliziotti

In manette tre agenti in servizio al commissariato Vomero e una guardia giurata: avrebbero avuto un comportamento omissivo in merito a una indagine sul ritrovamento di armi

Polizia

Tre poliziotti in servizio al commissariato Vomero e una guardia giurata sono stati arrestati per falso e concorso in porto e detenzione di armi clandestine.

Secondo l'indagine della squadra mobile coordinata dal pubblico ministero Walter Brunetti, i quattro - età compresa tra i 38 e i 52 anni - avrebbero avuto un comportamento omissivo in merito a una indagine sul ritrovamento di armi.

I tre poliziotti avevano lasciato che l'ex guardia giurata - già in carcere dallo scorso gennaio per rapina aggravata - detenesse e vendesse abusivamente armi da fuoco a terzi. In sostanza i tre  avevano ipotizzato di intervenire solo nei confronti degli acquirenti delle armi dopo che la vendita fosse stata perfezionata. Cosa che poi avvenne ma quando i due soggetti presi di mira non erano armati. Durante l'operazione i poliziotti spararono alcuni colpi d'arma da fuoco che colpirono, frantumandolo, il lunotto di un'autovettura in sosta. Nel rapporto che i tre poliziotti presentarono in commissariato fu omessa la sparatoria e altri elementi utili alla ricostruzione dell'accaduto. (Ansa)

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Stese e agguati alla Sanità, scacco al clan Esposito-Genidoni: 9 arresti

  • Chiaia

    "Hanno tentato di stuprarmi in via San Pasquale a Chiaia": la denuncia di Camilla

  • Meteo

    Maltempo in arrivo sulla Campania, la Protezione Civile avvisa: "Rischio frane"

  • Cronaca

    Uccisa dall'ex marito: la lite dopo la lettura degli Sms della donna

I più letti della settimana

  • Maxi incendio al Vomero: aria irrespirabile in tutto il quartiere

  • Incendio al Vomero, polemiche per un post su Facebook

  • Vomero, via al progetto "Pulizie d'estate 2017"

Torna su
NapoliToday è in caricamento