mercoledì, 22 ottobre 21℃


Rapina armata ad una tabaccheria: arrestato 26enne

Ad incastrare il giovane, pluripregiudicato, il sistema di videosorveglianza posto in Largo dei Cangiani. L'arresto è avvenuto nella sua abitazione di Via Sant'Antonio

Mario Parisi 5 dicembre 2011

Gli agenti del Commissariato di Polizia Dante hanno sottoposto a Fermo di Polizia Giudiziaria A. P., 26enne napoletano, gravemente indiziato per il reato di rapina aggravata ai danni di una tabaccheria.

Attraverso il sistema di videosorveglianza installato all’interno dell’esercizio commerciale si accertava che intorno alle 18.30 di sabato entrava in tabaccheria un giovane che, avvicinatosi alla cassa, estraeva dalla cintura dei pantaloni una pistola e intimava al titolare di consegnare l’incasso.

Le indagini immediatamente attivate dai poliziotti, che raccoglievano le prime informazioni sui dati del rapinatore, supportate dalle registrazione delle immagini del sistema di videosorveglianza poste al Largo dei Cangiani e del sistema di rilevazione targhe poste a disposizione della Questura di Napoli – Ufficio Prevenzione Generale -, indicavano la presenza di un’autovettura Nissan Micra che si assestava in prossimità del negozio.

Gli accertamenti successivi consentivano di individuare in un’abitazione di via Vicinale San’Antonio ai Pisani, il responsabile della rapina, un uomo, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e stupefacenti.

Alla vista della Polizia, l’uomo tentava di allontanarsi nelle campagne adiacenti, allertato dall’abbaiare dei cani. Raggiunto e bloccato, l’uomo ammetteva di aver rapinato la tabaccheria e forniva anche delle indicazioni del luogo dove aveva nascosto la pistola giocattolo.

Nell’armadio, inoltre, si rinvenivano gli stessi abiti che l'uomo indossava al momento della rapina. Il giovane, riconosciuto anche dalla vittima, è stato dunque accompagnato al carcere di Poggioreale.

Annuncio promozionale

 

Chiaiano
arresti
rapine

Commenti