venerdì, 19 dicembre 9℃


Stazione Metro Rione Alto, le opere d'arte nel degrado

L'opera "Volo" dell'architetto napoletano Achille Cevoli è imbrattata da scritte e contornata da immondizia. Metronapoli promette di provvedere al più presto alla risoluzione della questione

Mario Parisi 5 ottobre 2011

Era il dicembre del 2002 quando fu inaugurata la seconda uscita della stazione Rione Alto, appartenente alla Linea 1 della Metropolitana di Napoli. Ad impreziosire l'uscita che va verso via Mariano Semmola c'era e c'è l'opera dell'architetto napoletano Achille Cevoli, "Volo", quella formata da cupole di metallo e vetro e arricchita da una fontana, al cui interno si trova uno splendido mosaico.

Oggi, purtroppo, le cupole sono opache e piene di graffiti (se così si può definirli), il metallo è quasi del tutto arrugginito, la fontana è spenta e senza acqua ed il mosaico è totalmente lasciato all'incuria. E come se non bastasse, all'interno delle vasche dove dovrebbe esserci l'acqua, c'è l'immancabile immondizia.

Questa è la triste situazione in cui versa un'opera d'arte come quella di Cevoli che avrebbe dovuto impreziosire la stazione metro del Rione Alto e per la quale, peraltro, furono spese ingenti quantità di denaro.

Lo stesso Cevoli chiede a gran voce da mesi di "salvare" la sua creatura dal decadimento ed intanto Metronapoli promette al più presto di provvedere alla risoluzione della questione.

Annuncio promozionale


Arenella
degrado
metropolitana

Commenti