VomeroToday

Piovono calcinacci, chiude la posta di Via Suarez

Pezzi di un balcone che sovrasta l'ufficio postale all'Arenella si sono staccati, causandone la chiusura per un giorno al fine di non mettere a repentaglio l'incolumità dei clienti

Poste

L'ufficio postale di Via Suarez all'Arenella è rimasto chiuso ieri a causa della caduta di alcuni calcinacci, proveniente dalla parte inferiore del balcone sovrastante, registrando così disagi per i numerosi utenti che ogni giorno affollano il locale.

La chiusura di 24 ore, è risultata però inevitabile, proprio per non mettere a repentaglio l'incolumità delle persone e dei passanti.

A risolvere la situazione, però, ci ha pensato, come riferisce Cronache di Napoli, una squadra inviata dal Comune per mettere in sicurezza l’area.

I lavori sono stati portati a termine nel primo pomeriggio di ieri e già da oggi la situazione dovrebbe tornare alla normalità.

 

 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • La posta funziona a pieno regime, nessun problema di calcinacci, tolta anche l´enorme gru che barricava la strada e bloccava come sempre gli autobus.

Notizie di oggi

  • Politica

    Paura per Giorgio Napolitano, operato d'urgenza dopo un malore

  • Cronaca

    Blitz di maschere e tute rosse alla Federico II: "Stop ai rincari delle tasse"

  • Cronaca

    Torna l'allarme rifiuti al centro e in periferia: i motivi

  • Notizie SSC Napoli

    L'agente di Koulibaly avvisa: "Il rischio cessione c'è"

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 23 al 27 aprile: continua l'incubo per Elena

  • Un Posto al Sole, anticipazioni puntate dal 23 al 27 aprile 2018

  • Quattro medici napoletani eletti tra i migliori d'Italia

  • L'Oroscopo dell'astrologo napoletano Franko Angelone: settimana dal 23 al 29 aprile

  • "Fico e Di Maio napoletani, Salvini occhio al Rolex": bufera sull'editoriale del Giornale

  • Azzurri in partenza per Torino, bagno di folla al San Paolo e a Capodichino

Torna su
NapoliToday è in caricamento