VomeroToday

Piovono calcinacci, chiude la posta di Via Suarez

Pezzi di un balcone che sovrasta l'ufficio postale all'Arenella si sono staccati, causandone la chiusura per un giorno al fine di non mettere a repentaglio l'incolumità dei clienti

Poste

L'ufficio postale di Via Suarez all'Arenella è rimasto chiuso ieri a causa della caduta di alcuni calcinacci, proveniente dalla parte inferiore del balcone sovrastante, registrando così disagi per i numerosi utenti che ogni giorno affollano il locale.

La chiusura di 24 ore, è risultata però inevitabile, proprio per non mettere a repentaglio l'incolumità delle persone e dei passanti.

A risolvere la situazione, però, ci ha pensato, come riferisce Cronache di Napoli, una squadra inviata dal Comune per mettere in sicurezza l’area.

I lavori sono stati portati a termine nel primo pomeriggio di ieri e già da oggi la situazione dovrebbe tornare alla normalità.

 

 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • La posta funziona a pieno regime, nessun problema di calcinacci, tolta anche l´enorme gru che barricava la strada e bloccava come sempre gli autobus.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Uccisa come un boss: l'agguato alle 54enne Annamaria Palmieri

  • Cronaca

    "Ciro, facci sapere se stai bene": cresce l'ansia per il 16enne di Arzano scomparso

  • Cronaca

    Scacco al clan Moccia, maxi blitz con 45 ordinanze di custodia cautelare

  • Cronaca

    Spari contro un 19enne in sala giochi: fermato minorenne

I più letti della settimana

  • Paura sulla Tangenziale, fatta evacuare la galleria: auto esplosa

  • Calciomercato Napoli gennaio 2018: trattative, acquisti, cessioni

  • Da Gomorra al kolossal Britannia: Fortunato Cerlino "rinasce" su Sky

  • Trovato morto in casa, Quartieri Spagnoli in lutto per Francesco: "Riposa in pace O' Ninnone"

  • Tragedia all'ospedale San Paolo: giovane si lancia dalla finestra e muore

  • Cippo di Sant'Antonio, battaglia tra ragazzini e forze dell'ordine: due feriti

Torna su
NapoliToday è in caricamento