homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Vomero Today

Iniziato l'abbattimento dell'ecomostro dell'Arenella

Lo scheletro del palazzo mai costruito, è presente all'uscita della Tangenziale dello svincolo Arenella dal lontano 1985. Soddisfatto De Magistris: "Siamo la giunta della legalità"

L'ecomostro dell'Arenella

E' iniziato oggi l'abbattimento dell'ormai tristemente celebre ecomostro dell'Arenella in Via Cattaneo. La struttura, un palazzo abusivo mai costruito, che sorge all'uscita dello svincolo Arenella della Tangenziale di Napoli, era diventato un vero e proprio simbolo dell'abusivismo degli anni '80.

''Siamo la Giunta della legalità e dopo tanti anni di attesa, noi in soli pochi mesi buttiamo giù una struttura simbolo - ha detto un soddisfatto de Magistris, come riportato dall'Ansa - . Questo deve anche servire come deterrente a chi pensa di realizzare opere abusive".

Il procuratore della Repubblica, Aldo de Chiara, ha invece sottolineato come questa iniziativa dimostri l'ottimo rapporto istauratosi tra il pool antiabusivismo della Procura di Napoli e l'Amministrazione comunale e come questo possa consentire di dare un forte segnale alla lotta all'illegalità.

"I soggetti proprietari - ha affermato De Chiara - hanno iniziato l'autodemolizione, perchè hanno capito che non si poteva più perdere tempo e che le istituzioni fanno seriamente".

Quella del mostro dell'Arenella "è una vicenda iniziata nel 1985, nel 1988 è stato sequestrato e solo oggi, dopo 25 anni, si applica la sanzione più assorbente: l'abbattimento. Questo - spiega ancora De Chiara - grazie al lavoro di Procura e Amministrazione comunale, alla quale va dato atto del notevole impegno".

Inoltre, il procuratore della Repubblica di Napoli, come riferisce l'Ansa, ha precisato come l'abbattimento delle opere illegali consenta anche di "liberare" agenti della Polizia Municipale impegnati nel sorvegliare i cantieri sottosequestro e impedire la riapertura abusiva di lavori.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di vipsi
    vipsi

    mmm ieri ci sono passato...11 marzo e non ho notato nulla di nuovo...ma è vero che hanno iniziato???

Notizie di oggi

  • Notizie SSC Napoli

    Lavori allo Stadio San Paolo: "Entro due anni deve diventare un gioiello"

  • Cronaca

    Quindicenne violentata dal branco: le rivelazioni delle amiche

  • Notizie SSC Napoli

    Higuain è atterrato a Torino: sciarpa della Juve al collo per l'argentino

  • Stella

    Nuova "stesa" alla Sanità, sei bossoli in vico della Neve

I più letti della settimana

  • Truffa dello specchietto, ma con lo smartphone: arrestate due persone

  • Lite per la viabilità finisce nel sangue: ferito con colpi di arma da fuoco un 39enne

  • Deblattizzazione, nuovi interventi straordinari al Vomero e all'Arenella

  • V Municipalità, il 28 luglio la prima riunione del nuovo Consiglio

  • Mercato De Bustis, nella notte disinfestazione dell'intera zona

Torna su
NapoliToday è in caricamento